...
🛫 Leggi di più su infobusiness, alfabetizzazione finanziaria, crescita personale. Affari su Internet, affari su Internet, investimenti, guadagni, professioni, investimenti redditizi, depositi. Storie di successo, auto-sviluppo, crescita personale.

Marketing professionale per la crescita delle vendite

5

Il marketing professionale è uno strumento per lo sviluppo e la crescita del business. A sua volta, l’automarketing amatoriale è un fattore che rallenta notevolmente il commercio, riduce le vendite di 10 e talvolta 100 volte. L’automarketing è una parola sconosciuta a una vasta gamma di persone, è gestita solo da specialisti che studiano questo problema.

L’essenza dell’auto-marketing è il presupposto che il prodotto si venda da solo. Il prodotto stesso crea domanda per se stesso, il prodotto stesso crea un bisogno per se stesso, il prodotto stesso crea valore per se stesso, il prodotto stesso crea profitto, nessuno lo aiuta in questo. Ci sono opportunità per il prodotto di creare domanda per se stesso, ma sono limitate, quindi la domanda viene creata piccola, sull’orlo dello zero.

La piccola domanda è naturalmente una piccola vendita. Possiamo dire che l’unico marketer di un prodotto in auto-marketing è il prodotto stesso, che si autopromoziona. Come appare nella realtà? Lo schema è abbastanza semplice. Qualcuno produce un prodotto, diciamo uno smartphone. Poi qualche consumatore acquista questo smartphone e inizia a usarlo.

Come il marketing personale uccide le vendite

Marketing professionale per la crescita delle vendite

Durante l’uso, lo smartphone crea emozioni positive o negative. Dietro le emozioni c’è sempre l’idea del prodotto. Nel processo di utilizzo del prodotto, una persona entra in contatto con l’idea, l’incarnazione di cui è. Questa idea si riflette dall’idea di una persona e genera emozioni. L’acquirente condivide le sue emozioni con le persone che lo circondano.

È così che inizia il marketing del prodotto.

È così che inizia il marketing del prodotto. L’ambiente tipico per la persona media è di altre 20-100 persone. Di conseguenza, la persona, che in questo caso funge da canale per trasmettere l’idea che sta dietro al prodotto, trasmette questa idea ad altre 20-100 persone. Queste 20-100 persone analizzano le emozioni e decidono se far entrare o meno l’idea.

Se le emozioni sono negative, si chiudono da esse, non lasciano entrare l’idea del prodotto in se stesse, non la pompano e, di conseguenza, non vogliono realizzarlo. La catena è interrotta. Nel caso in cui le emozioni siano positive, le persone si aprono ad esse, pompate dall’idea del prodotto, hanno il desiderio di realizzarlo. Tutto ciò genera domanda per il prodotto e le sue vendite.

Perché è necessario un marketing professionale

Marketing professionale per la crescita delle vendite

In effetti, il prodotto stesso crea domanda per se stesso. Quindi le successive 20-100 persone usano il prodotto, provano emozioni, le trasmettono e l’idea che sta dietro al prodotto ulteriormente. Questo accade fino a quando tutte le persone non riconoscono l’idea e le emozioni e prendono una delle due decisioni: far entrare l’idea e acquistare il prodotto, o chiudere l’idea e non acquistare il prodotto.

Questo è il modo in cui operano la maggior parte delle aziende.

A prima vista, lo schema sembra perfetto e sembra che il marketing professionale non sia necessario. Basta avere un prodotto e trovare almeno un acquirente che provi emozioni positive e che avvii così una catena di vendita. Sembra che non ci sia bisogno di pubblicità, non c’è bisogno di marketing, non c’è bisogno di branding, non c’è bisogno di PR.

Questo è il modo in cui operano la maggior parte delle aziende. Tuttavia, le aziende non stanno andando bene e idealmente come dovrebbero. Quindi lo schema non è così perfetto. Il problema con questo schema è che ci sono centinaia e migliaia di merci. Se ci fosse un prodotto, non ci sarebbero problemi. L’idea, lanciata dal primo acquirente del prodotto, avrebbe attraversato l’intero mercato come uno tsunami.

Perché il marketing professionale è importante

Marketing professionale per la crescita delle vendite

Ci sono migliaia di merci, quindi le onde lanciate si abbattono a vicenda. In pratica, tutto questo sembra molto semplice. Al mattino, un potenziale acquirente incontra colui che ha acquistato lo smartphone, riceve da lui emozioni positive, a seguito delle quali ha il desiderio di acquistarlo. Mezz’ora dopo, va a prendere un caffè con qualcuno che ha recentemente acquistato una nuova moto.

Non gli interessa più lo smartphone, la catena si interrompe

È chiaro che mentre beve il caffè, prova molte emozioni positive sulla moto, si apre all’idea, la fa entrare e vuole realizzarla. Non gli interessa più lo smartphone, la catena si interrompe. A pranzo, un potenziale acquirente di una moto si incontra con un’altra persona tornata da poco da una vacanza al mare.

Riceve una carica di emozioni positive, lascia entrare un’idea e vuole realizzarla. Anche a lui non interessa più la moto, anche qui la catena è interrotta. Quindi, durante il giorno, riceve molte più nuove emozioni, ha molti nuovi desideri, ma alla fine della giornata, tutto ciò è così fastidioso che l’acquirente si chiude da tutte le idee e quindi interrompe tutte le catene.

Le persone intelligenti scelgono il marketing professionale

Marketing professionale per la crescita delle vendite

Allo stesso modo, accade con milioni di potenziali acquirenti di vari beni e servizi. Di conseguenza, quasi tutti gli schemi di automarketing vengono interrotti e con essi tutte le catene di vendita. Il problema con il marketing è che l’idea si trasmette solo con le prime emozioni. La seconda volta una persona non riceve le prime emozioni da sola. Solo il marketing professionale aiuta a ottenerli.

In teoria ci sono acquirenti, ma in pratica il 99% di loro è perso.

Una volta interrotto, la seconda volta il processo non si avvia e milioni di merci aspettano disperatamente i propri clienti in magazzino. In teoria ci sono acquirenti, ma in pratica il 99% di loro è perso. Il self-marketing, che inizialmente sembra attraente, diventa un freno alle vendite. Solo il marketing professionale può risolvere il problema. 

Ovviamente, l’auto-marketing non funziona. Solo opere di marketing professionale, finalizzate alla promozione mirata di beni e servizi. Con esso, puoi costringere la catena di vendita a eseguire tutte le volte necessarie per vendere tutto ciò di cui hai bisogno. Ma per eseguire il sistema, è necessario prima compilarlo.

Fonte di registrazione: noomarketing.net

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More