...
🛫 Leggi di più su infobusiness, alfabetizzazione finanziaria, crescita personale. Affari su Internet, affari su Internet, investimenti, guadagni, professioni, investimenti redditizi, depositi. Storie di successo, auto-sviluppo, crescita personale.

Rimborsi per servizi non resi

6

I servizi costituiscono la base della vita umana. Ogni azione, dall’acquisto dei prodotti alla registrazione di un pacchetto turistico, è regolata dalla Legge sulla Tutela dei Diritti dei Consumatori. Purtroppo, le norme di riferimento non escludono la presenza di artisti irresponsabili sul mercato. Nel caso in cui i diritti del consumatore siano stati violati, ha il diritto di chiedere il rimborso di un servizio non provato.

In quali casi è possibile richiedere il rimborso?

La maggior parte dei consumatori ritiene che un rimborso sia possibile solo se il servizio non viene fornito per colpa dell’appaltatore. In realtà, non lo è. Un cittadino ha il diritto di sporgere denuncia nei seguenti casi:

  • mancata prestazione dei servizi per colpa diretta dell’appaltatore;
  • mancata prestazione dei servizi per colpa del consumatore;
  • il servizio è stato erogato con notevoli carenze;
  • fornitura di servizi è incompleta.

Importante!

Secondo l’art. 32 della Legge dell’Ucraina, il consumatore ha il diritto di rifiutarsi di adempiere ai termini del contratto per la fornitura di servizi in qualsiasi momento. In questo caso, l’appaltatore è obbligato a restituire i fondi, ad eccezione dell’importo a copertura delle spese effettivamente sostenute.

Per proteggersi da possibili difficoltà, il consumatore dovrebbe familiarizzare in dettaglio con le complessità del contratto di servizio anche prima della sua firma. Il documento stabilisce la procedura per la restituzione del denaro per un servizio non dimostrato ai sensi del contratto.

Importante!

Se il documento contiene disposizioni che vietano al consumatore di rifiutarsi di prestare il servizio in qualsiasi momento, o predeterminare l’importo della penale, tale accordo è considerato nullo.

  • numero del contratto e data di esecuzione;
  • requisiti di restituzione (importo importo).

Caparra e anticipo: cosa è rimborsabile

I casi sono soggetti a considerazione separata quando il consumatore richiede la restituzione di un deposito cauzionale o di un anticipo. Prima di dichiarare le tue intenzioni nel testo del reclamo, dovresti assicurarti che siano legittime.

La caparra viene versata direttamente alla conclusione del contratto. Questo importo è un certo garante della transazione. Nel caso in cui il consumatore sia responsabile della mancata prestazione del servizio, la caparra non è rimborsabile. Se è accertata la colpa dell’esecutore, la caparra viene versata in misura doppia.

Il pagamento anticipato è parte integrante dell’importo totale, la sua restituzione non è stipulata separatamente. Di norma, viene versato un anticipo per coprire i costi dell’appaltatore per la fornitura del servizio. Il pagamento anticipato deve essere effettuato per iscritto. Altrimenti, sarà quasi impossibile ottenere il suo ritorno.

Fonte di registrazione: dovir-finance.ru

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More