...
🛫 Leggi di più su infobusiness, alfabetizzazione finanziaria, crescita personale. Affari su Internet, affari su Internet, investimenti, guadagni, professioni, investimenti redditizi, depositi. Storie di successo, auto-sviluppo, crescita personale.

Storie di successo: Albert Einstein

5

Una persona cresce superando le difficoltà. Se le difficoltà non ti fermano, otterrai tutto ciò che desideri. Sulla via del successo, Albert Einstein ha dovuto superare la povertà, un sacco di malattie, numerosi fallimenti e persistenti incomprensioni. Ma ha superato tutto ed è diventato uno scienziato eccezionale.

Il piccolo Einstein non parlò fino all’età di 3 anni e imparò a leggere solo a 7 anni. A scuola studiava il peggio e prima di rispondere a qualsiasi domanda pensava a lungo e all’inizio sussurrò la risposta "a se stesso". Per questo fu soprannominato "freno" e gli insegnanti dissero che non avrebbe ottenuto nulla.

All’età di 15 anni lasciò la scuola e tentò di entrare all’università, ma non superò gli esami di ammissione. Al secondo tentativo riesce comunque ad entrare all’Istituto di Fisica e Tecnologia, ma Einstein ha saltato la maggior parte delle lezioni all’università. Inoltre, è riuscito a litigare con ciascuno dei suoi insegnanti, poiché aveva la sua opinione su tutto.

Dopo aver conseguito il diploma di insegnante di fisica e matematica, Albert fu l’unico del suo gruppo a cui fu rifiutato di essere assunto. La ragione di ciò era la reputazione di ribelle, che si guadagnò durante gli anni da studente. Per 2 anni interi, il brillante scienziato non è riuscito a trovare alcun posto vacante per se stesso. Alla fine, ha ottenuto un lavoro come impiegato presso l’ufficio brevetti. Il suo compito era accettare domande di invenzione e verificare i calcoli nei disegni. Einstein ha lavorato come impiegato d’ufficio per 7 anni, ma non ha mai smesso di provare a iniziare una carriera come insegnante e scienziato.

Einstein aveva solo 26 anni quando una piccola rivista di fisica pubblicò i suoi primi articoli. Non divenne famoso (le sue scoperte furono riconosciute solo dopo 15 anni), ma fu invitato a tenere conferenze all’Università di Berna. Ahimè, solo 1 studente è venuto alle sue lezioni! Torna a lavorare come impiegato, e allo stesso tempo lavora sulle sue teorie.

Nel 1920 Einstein fu nominato per il Premio Nobel, ma in Germania già in quel momento cominciavano i sentimenti antisemiti e decisero di non assegnarlo. Non sono state fatte altre scoperte significative durante quest’anno e Einstein non ha avuto concorrenti. Pertanto, il premio non è stato assegnato a nessuno. Temendo le persecuzioni, nel 1933 emigrò in America, dove continuò la sua attività scientifica, grazie alla quale sarebbe poi diventato noto in tutto il mondo.

Albert Einstein ha cambiato la nostra comprensione del mondo una volta per tutte. Lo scienziato ricevette il premio Nobel, divenne cittadino del mondo, fondò un’università, gli furono date le chiavi di New York, gli fu offerta la carica di presidente di Israele e la palestra dove studiò fu intitolata a lui. Con solo un pezzo di carta e una matita, quest’uomo è stato in grado di prevedere l’esistenza delle onde gravitazionali 100 anni prima che potessimo rilevarle per la prima volta (nel 2016). Il cognome di un ragazzo che da bambino era considerato un ritardato mentale è oggi sinonimo della parola "genio".

A proposito, sapevi che Albert Einstein aveva il suo segreto per il successo? Immagina: una delle più grandi menti di tutti i tempi e di tutti i popoli ha sviluppato una formula matematica per il successo! Ti consiglio di leggerlo attentamente, perché è molto probabilmente l’equazione matematica più importante che vedrai mai nella tua vita.

Ecco come Einstein definì il successo: “Se A è successo, allora la sua formula è:

A u003d X + Y + Z, dove

X è lavoro.

Y è un gioco.

Z è la tua capacità di tacere"

Fonte di registrazione: zen.yandex.ru

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More