...
🛫 Leggi di più su infobusiness, alfabetizzazione finanziaria, crescita personale. Affari su Internet, affari su Internet, investimenti, guadagni, professioni, investimenti redditizi, depositi. Storie di successo, auto-sviluppo, crescita personale.

Fonti di profitto nelle condizioni economiche moderne

5

Le principali fonti di profitto cambiano in seguito al cambiamento del livello economico. Attualmente stiamo passando dal quarto livello economico al quinto. Di conseguenza, molto presto solo le imprese impegnate nella creazione di beni e nella fornitura di servizi di quinto livello economico potranno ottenere un buon profitto. 

I livelli dell’economia sono chiamati settori. Attualmente i settori sono 5: primario, secondario, terziario, quaternario, quinario. Ciascuno di questi settori, in tempi diversi, era la "locomotiva dell’economia" e dava ricchezza e potere al proprietario dei rispettivi beni, fungeva da fonte di profitto, potere e riconoscimento.

Con un cambiamento del livello economico, la distribuzione del potere, le fonti di profitto e il modello di comportamento dell’acquirente sono cambiati. A volte il potere restava agli anziani, se avevano il tempo di adattarsi, ma molto spesso venivano sostituiti da persone completamente diverse, perché i primi "potenti" non potevano e volevano sempre adattarsi alle nuove condizioni.

Fonti moderne di profitto

Fonti di profitto nelle condizioni economiche moderne

Il settore primario dell’economia è stato il primo a svilupparsi, che comprende l’agricoltura e l’estrazione mineraria. L’economia delle comunità umane si è basata sul settore primario dell’economia fino al XVII secolo, e in alcuni luoghi anche più tardi. Anche adesso in Africa puoi trovare comunità che vivono al primo livello dell’economia.

Erano queste persone che costituivano l’élite e avevano il più alto standard di vita.

Erano i proprietari dei beni del settore primario dell’economia, e includevano terreni, terreni agricoli, foreste, miniere e simili, che furono i più ricchi e influenti durante il "regno" di questo settore, perché era coloro che controllavano le fonti di profitto. Erano queste persone che costituivano l’élite e avevano il più alto standard di vita.

Successivamente si sviluppò il settore secondario dell’economia, che comprende l’industria di trasformazione. L’emergere di questo settore ha segnato l’emergere di un nuovo tipo di economia: l’economia industriale. Le persone che possedevano i beni di questo settore divennero l’élite, perché controllavano le nuove fonti di profitto. 

Dove puoi guadagnare oggi?

Fonti di profitto nelle condizioni economiche moderne

Il XX secolo è stato caratterizzato dall’emergere di un nuovo settore dell’economia. Non è difficile intuire che si trattasse del settore terziario, quello costruito sopra il secondario. Le fonti di guadagno andavano agli uomini d’affari che possedevano i beni di questo settore. Questo settore comprende la produzione di servizi, tecnologie, software e altri beni immateriali.

Tutti coloro che non potevano adattarsi molto rapidamente hanno perso ciò che avevano acquisito in precedenza

Ciò include anche la logistica e l’ottimizzazione dei flussi finanziari, ad esempio attraverso società offshore. Anche in questo caso, come con il precedente cambiamento del tipo di economia, tutti coloro che non capirono che era cambiata furono rovinati. Inoltre, il potere passava a coloro che personificavano il settore terziario. Tutti coloro che non potevano adattarsi molto rapidamente hanno perso ciò che avevano precedentemente acquisito. 

Intorno agli anni ’80 del ‘900, il settore terziario ha iniziato a perdere terreno progressivamente, e nell’ultimo decennio di questo secolo ha completamente ceduto il posto al settore quaternario. Il settore quaternario comprende la creazione di risultati fondamentali, la formazione del livello di abilità dei lavoratori, nonché la commercializzazione di nuove idee.

Fonti di profitto del XXI secolo

Fonti di profitto nelle condizioni economiche moderne

Il settore quaternario è ora il più promettente e redditizio. Ma non c’è voluto molto per dominare, perché si prevede che nel 2020-2030 uscirà in testa il quintuplice settore legato alla formazione della motivazione. Ma finora il settore quaternario è ancora dominante. Tutte le fonti di profitto sono in esso.

È a spese di questo settore che vengono sovvenzionati i primi tre settori dell’economia, diventati ovunque non redditizi

È a spese di questo settore che vengono sovvenzionati i primi tre settori dell’economia, che ovunque sono diventati non redditizi. In generale, se consideriamo l’economia a livello globale, si scopre un modello abbastanza distinto. Si manifesta nel fatto che l’attività legata al settore primario, dopo aver perso importanza, è diventata ovunque non redditizia.

Nei paesi sviluppati, vediamo enormi quantità di sussidi all’agricoltura e all’industria mineraria. Se consideriamo i paesi basati sul settore primario dell’economia, e questi sono i paesi dell’Africa, alcuni paesi dell’America Latina e persino la CSI, allora è ovvio che in realtà sono sovvenzionati dai paesi economicamente più sviluppati .

Le sovvenzioni come fonti di reddito

Fonti di profitto nelle condizioni economiche moderne

Una situazione simile è emersa di recente nel settore industriale dell’economia. In sussidio, infatti, anche i settori industriali dell’economia dei paesi sviluppati del mondo. Prendiamo, ad esempio, l’industria automobilistica, simbolo dell’era industriale. Quindi, dalla fine degli anni ’70, è stato sovvenzionato da miliardi di dollari americani.

Nell’economia moderna, le principali fonti di profitto sono nel settore quaternario

Le uniche eccezioni sono le aziende che hanno elementi post-industriali. Hanno mantenuto la redditività, ma di fatto la parte industriale di queste aziende è sovvenzionata dalla parte post-industriale. Uno dei migliori esempi è Porsche, che guadagna più di altri dalla vendita di un’auto per la componente post-industriale.

Nell’economia moderna, le principali fonti di profitto sono nel settore quaternario. Tuttavia, in alcuni settori, il settore terziario è ancora redditizio. All’interno della sua struttura, i prodotti sono: software, servizi qualificati, tecnologia, prodotti della cultura di massa, finanza, inclusa la valuta di riserva mondiale: il dollaro USA.

Reali fonti di profitto

Fonti di profitto nelle condizioni economiche moderne

È a scapito dei profitti ricevuti nei settori alti dell’economia mondiale che i settori inferiori dell’economia sono sovvenzionati e su scala globale. Ciò significa che i paesi più sviluppati sovvenzionano quelli meno sviluppati. Il sussidio avviene perché c’è bisogno di prodotti di settori bassi, anche se la loro produzione non porta profitto.

Proprio questo è il motivo degli attuali problemi di business basati su locali obsoleti.

Nei paesi dell’ex URSS, tutto si è rivelato tale che i rappresentanti della secondaria, ad es., sono diventati al timone di molte aziende. settore industriale dell’economia. C’era una stragrande maggioranza di tali aziende e, di conseguenza, era normale ritenere che l’industria, e in alcuni luoghi anche l’agricoltura, fosse la forza più produttiva. Questo è stato un grosso errore.

Per qualche tempo, l’industria e l’agricoltura hanno dato ancora qualche profitto, ma hanno continuato a diventare sempre più piccoli. Proprio questa è la causa degli attuali problemi di business basati su locali obsoleti. In effetti, un’azienda del genere deve lavorare con qualcosa che non realizza un profitto a priori. Porta reddito, ma nessun profitto.

Dove cercare profitto oggi

Fonti di profitto nelle condizioni economiche moderne

Il problema delle imprese industriali è che hanno prodotti, ma non hanno una componente tipica dei settori alti dell’economia. Pertanto, può essere venduto solo a buon mercato. Le fonti di profitto per tali società non sono disponibili, in linea di principio non possono riceverlo. Tali imprese possono esistere solo a spese di sussidi esterni. 

Noomarketing è uno strumento per promuovere i prodotti di settori elevati dell’economia, che realizza un profitto

Vivere di sovvenzioni non è l’unica soluzione. Una soluzione più corretta è iniziare a produrre e vendere prodotti utilizzando tecnologie provenienti da settori elevati dell’economia. Una di queste tecnologie è il noomarketing. Noomarketing è uno strumento per promuovere i prodotti di settori elevati dell’economia, che realizza un profitto.

Fonte di registrazione: noomarketing.net

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More